Sabato 6 Febbraio


GIANLUCA PETRELLA

& GABRIO BALDACCI

Presentano Un viaggio al centro del blues

*Evento Speciale in collaborazione con Metastasio Jazz

Gianluca Petrella trombone ed effetti/

Gabrio Baldacci chitarra elettrica

 

La XXII edizione di Pinocchio Jazz prosegue ospitando anche quest’anno uno dei musicisti più cari alla rassegna, e artista italiano di primo piano nel panorama del jazz internazionale come Gianluca Petrella. In questa occasione il trombonista presenterà uno dei suoi ultimi progetti in duo con il chitarrista livornese Gabrio Baldacci, già suo collaboratore in altre note  formazioni come Tubo Libre e Cosmic Band. Il concerto inaugura l’importante collaborazione con la rassegna del Metastasio Jazz di Prato, diretta da Stefano Zenni, quest’anno dedicata al Jazz europeo del quale fanno parte a pieno titolo molti dei nostri talenti, come Gianluca Petrella, musicista italiano tra i più conosciuti e apprezzati sulla scena europea. La nuova avventura di Petrella e Baldacci  intitolata “Un viaggio al centro del blues” rilegge in chiave attuale una serie di brani che hanno caratterizzato la storia del blues. Da Skip James a Robert Johnson, passando per Pink Anderson, John Williams e molti altri.  Il duo offre un viaggio temporale intimo e originale, andando a rintracciare le radici più profonde e torbide di un genere che ha cambiato, in maniera incondizionata, il panorama musicale mondiale.

 

Sabato 13 febbraio


RITA MARCOTULLI TRI(o)KALA

*evento speciale

 

Rita Marcotulli piano/Ares Tavolazzi contrabbasso/Alfredo Golino batteria

Dopo molti anni di palcoscenici condivisi, insieme a formazioni che li hanno visti accompagnare grandi artisti, Rita Marcotulli, Ares Tavolazzi e Alfredo Golino hanno deciso di unirsi nel nome dell’amicizia, del divertimento e delle affinità elettive che li accomunano. Da questa spontanea collaborazione è nato il  TRI(o)KALA, band che gioca con il repertorio pop rivisitato con ironia ed eleganza in chiave jazz, arricchito da brani originali firmati dai membri del trio e contenuti nel loro primo disco in uscita quest’anno. Rita Marcotulli, pianista e compositrice romana tra le più apprezzate del panorama internazionale, ha suonato, tra gli altri con Chet Baker, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Lovano, Pat Metheny, Joe Henderson Enrico Rava.

 

Sabato 20 febbraio


GIOVANNI GUIDI QUARTET

Giovanni Guidi piano/Mirco Rubegni tromba/ Joe Rehmer contrabbasso/Fabrizio Sferra batteria


Dal gruppo di Enrico Rava "Under 21" ne ha fatta di strada Giovanni Guidi! Ormai un talento applaudito in tutto il mondo, torna al Pinocchio il pianista umbro, classe 1985,  che guida per l'occasione una sua nuovissima formazione nella quale brillano le stelle di Fabrizio Sferra alla batteria (ex Doctor Three insieme a Danilo Rea), Joe Rehmer al basso (già compagno di altre avventure musicali insieme a Guidi) e il talento della tromba Mirco Rubegni.Una nuova sfida che vede il pianista e i suoi collaboratori intraprendere un nuovo viaggio caratterizzato dall’innato spirito di avventura e senso del rischio che hanno finora caratterizzato ogni suo progetto.

 

Sabato 27 febbraio


Carta Bianca a

RENATO CORDOVANI

Special guest MATTHIAS SCHUBERT

& altri ospiti a sorpesa!

*Per l’occasione sarà organizzata una “Cena Futurista” ispirata alle ricette di Marinetti e Fillia. (solo su prenotazione)


Maestro del jazz fiorentino e toscano, il clarinettista e sassofonista Renato Cordovani, classe 1946, si distingue sin dagli esordi per il suo eclettismo, l’interesse per i linguaggi dell’improvvisazione radicale, le commistioni tra la musica e altre arti, la sapiente ironia che pervade ogni suo lavoro e collaborazione  e che ha dato vita, negli anni a progetti  quali DADAIDA, L’Opera di Sapone, La Grande Orchestra del Cotechino Marcio”. Tante le collaborazioni che hanno visto Cordovani affiancare musicisti come Tristan Honsinger, Albert Mangelsdorff, Gianluigi Trovesi, Eugenio Colombo, Paolo Fresu, Klaus Konig con Kenny Wheeler, Ray Anderson, Michel Godard, Marty Ehrlich, Simon Nabatov, Jhon Betsch…Per non dimenticare i colleghi fiorentini e toscani come Nicola Vernuccio e l’astropoeta Massimo Santini e, last but not least, il sassofonista tedesco Matthias Schubert, ospite speciale della serata. Come ogni “carte blanche” che si rispetti, la formazione sarà completata da ospiti a sorpresa.

 

Sabato 5 marzo


ATTI/PUGLISI/SENNI/CAPPELLATO 4tet

Carlo Atti sax/Fabrizio Puglisi piano/Stefano Senni contrabbasso/Tommaso Cappellato batteria

Una combinazione di musicisti dalla spiccata personalità e multi-direzionalita' stilistica è tra i principali punti di forza di questo quartetto capitanato dal sassofonista emiliano Carlo Atti, ma anche il comune amore per la musica afro-centrica e per alcuni protagonisti del jazz afroamericano come John Coltrane, Pharoah Sanders, Archie Shepp, Sun Ra…Il repertorio prevede composizioni di McCoy Tyner, il già citato Coltrane, Abdullah Ibrahim e affascinanti rivisitazioni di standard attraverso improvvisazioni collettive spontanee, colorate da ritmi lenti e ipnotici droni. Un viaggio al centro del cuore pulsante del jazz dove le belle sorprese sono sempre in agguato.

 

MAIN SPONSOR

Other sponsor

  • Trattoria Da Beppino
  • Rasoi Hair Jazz
  • INTEC Srl
  • Italiana Hotels



Newsletter Pinocchio Jazz