• 00Giorni
  • 00ore
  • 00minuti

programma

novembre-dicembre 2022

A cura di

Con il contributo di

partners

SABATO 5 NOVEMBRE 2022

MARCO COLONNA
& New Ethic Society Sextet

Presenta “Post Colonial Blues” a Thomas Sankara

(NES, 2022)

Marco Colonna • clarinetto basso
Giulia Cianca • voce
Giorgio Tebaldi • trombone
Luca Corrado • chitarra baritono
Mario Cianca • contrabbasso
Cristian Lombardi • batteria

Thomas Sankara fu un leader rivoluzionario dello stato del Burkina Faso, ma per estensione fu leader di tutta l’Africa Occidentale. Le parole che pronunciò davanti all’Assemblea della Nazioni Unite, il 4 ottobre 1984, passarono alla storia ed è proprio da quelle parole che prende le mosse questo progetto di Marco Colonna e il collettivo New Ethic Society: una rete che accoglie musicisti e artisti accomunati da una visione dell’arte come percorso di crescita umana e come azione di resistenza, una “famiglia “che suona per l’anima delle persone, per la bellezza della comunità, per lo sforzo verso il cambiamento, anche in senso concreto, dal momento che il ricavato della vendita digitale di questo disco è destinato alla Onlus “Si Può Fare” che lavora in Burkina Faso. Musica pentatonica, libera improvvisazione, un canto che si fa declamazione e suono puro, ricerca del senso prima che della forma. Le basi programmatiche per una nuova etica e la sua socialità ci sono tutte e la Ventottesima edizione del Pinocchio Jazz non poteva inaugurare sotto migliore monito e auspicio.

SABATO 12 NOVEMBRE 2022

MICHELE TINO 4tet Presenta “Belle Époque”

Auand Records, 2021

Michele Tino • sax 
Simone Graziano • pianoforte
Gabriele Evangelista • contrabbasso
Bernardo Guerra • batteria

Il titolo di questa opera prima di Michele Tino, sassofonista di origini campane e fiorentino d’adozione, allude al tempo dorato dell’infanzia, quasi a voler fare sulla cresta dei trent’anni una riflessione sul proprio background di esperienze di vita, incontri e passioni strettamente intrecciati alla musica: quella che ha ascoltato e amato, studiato e suonato fino ad oggi. I brani di “Belle Époque, tutti a firma del leader, sono stati composti in un ampio arco di tempo (circa sette anni) e abbracciano quindi stili, influenze e stati d’animo molto diversi tra loro, coniugando tradizione e contemporaneità, con un lirismo avvolgente che li percorre come trait d’union e una coesione d’insieme costruita con la complicità e la maestria dei suoi eccellenti sodali, affermati protagonisti del jazz toscano e italiano attuale.

SABATO 19 NOVEMBRE

PIPE DREAM Presenta “Blue Roads”

Aut Records, 2022

Hank Roberts • violoncello e voce
Filippo Vignato • trombone
Pasquale Mirra • vibrafono
Giorgio Pacorig • pianoforte
Zeno De Rossi • batteria

«Un tempo, sulle vecchie cartine d’America, le strade principali erano segnate in rosso e quelle secondarie segnate in blu», scriveva William Least Heat-Moon. Strade Blu si intitola il secondo recente disco dei Pipe Dream, strepitoso ensemble che accorpa alcuni dei migliori musicisti creativi italiani all’inconfondibile e caleidoscopico violoncello di Hank RobertsPipe Dream sta per «sogno irrealizzabile» che – felice eccezione alla regola – si realizza nel 2017 per una generazione come quella di De Rossi e dei suoi compagni di avventura, cresciuta con la musica di Roberts (che ricordiamo accanto a Tim Berne, a Bill Frisell, nonché nell’Arcado String Trio e in alcuni originali dischi a proprio nome). Già dal primo lavoro, acclamato dal pubblico e dalla critica, il viaggio della band è iniziato sotto la migliore stella e questo nuovo progetto ne è una felice prosecuzione e conferma, specie nelle performance live dove le traiettorie si moltiplicano in modo emozionante e imprevedibile.

SABATO 26 NOVEMBRE 2022

NAOMI BERRILL Presenta “Suite Dream”

Warner Music, 2020

Naomi Berrill • voce e violoncello

La violoncellista e cantautrice irlandese Naomi Berrill presenta il suo terzo disco ispirato al tema delle migrazioni, non solo degli uomini ma di tutti gli esseri viventi, mettendo in dialogo generi musicali diversi che fanno parte del suo aperto e “migrante” percorso artistico: il folk, irlandese e del mondo, la musica classica, il jazz. Autrice sia delle musiche che dei testi, la Berrill ha strutturato questo lavoro in tre suites che esprimono e riuniscono le sue tante anime, tornando sia ad omaggiare, come nei precedenti album, la Natura e i suoi elementi, ma anche le danze, da quelle barocche a quelle tipiche del folklore internazionale. Artista unica e originale, dotata di grande versatilità, Naomi Berrill affianca ai suoi progetti in solo collaborazioni prestigiose sia con musicisti classici (Michael Nyman, Giovanni Sollima, Mario Brunello, i 100 Cellos), ensemble di musica contemporanea (AlterEgo, Time Machine Ensemble), Jazz (Simone Graziano, Alessandro Lanzoni). Collabora inoltre con la Compagnia di danza Virgilio Sieni ed è direttrice artistica del festival musicale “High Notes” sulle Alpi Apuane.

SABATO 3 DICEMBRE 2022

TELL NO LIES Presenta “Hide Nothing”

Aut Records, 2022

Nicola Guazzaloca • pianoforte
Edoardo Marraffa • sax
Filippo Orefice • sax
Luca Bernard • contrabbasso
Andrea Grillini • batteria

Freschissimo di stampa, il terzo disco dei Tell No Lies, capitanati dal pianista Nicola Guazzaloca, esce per una delle etichette più interessanti e “aut-entiche” del panorama musicale creativo contemporaneo. La formazione si avvale di musicisti provenienti da generazioni ed esperienze diverse che attraverso i propri gruppi, collettivi e associazioni, hanno contribuito in modo significativo alla scena avant jazz a partire dagli anni Novanta. La musica dei Tell No Lies si muove tra impetuose e incendiare improvvisazioni intersecate da originali forme melodiche, con chiari riferimenti al jazz sudafricano e ai linguaggi del free. “Hide Nothing“ conferma e arricchisce la cifra stilistica della band che mescola sapientemente lirismo, immediatezza, energia e coraggiosa libertà espressiva.

SABATO 10 DICEMBRE 2022

ENRICO MORELLO 4tet Presenta “Cyclic Signs”

Auand Records, 2021

Francesco Lento • tromba
Daniele Tittarelli • sax
Matteo Bortone • contrabbasso
Enrico Morello • batteria

Con “Cyclic Signs” Enrico Morello, classe 1988, debutta discograficamente pur essendosi già distinto da diversi anni come uno dei batteristi più talentuosi ed apprezzati della sua generazione, avendo collezionato collaborazioni di primo piano come la militanza nel New Quartet e nel sestetto Special Edition di Enrico Rava ed esperienze importanti anche sul piano didattico che lo vedono impegnato come docente della prestigiosa Siena Jazz University. Il riferimento al moto ciclico, enunciato nel titolo del disco, si esplicita nella composizione- organizzazione dei brani che alternano partiture scritte dal leader a improvvisazioni collettive che poggiano su un concetto ritmico inteso nella dimensione ciclica dell’esistenza e declinato nelle sue diverse trasformazioni. Una varietà di ispirazioni che si sviluppano nel corso dei brani offrendo agli strumenti, e ai notevoli strumentisti coinvolti, gli stimoli per deviare dal tracciato, allacciando connessioni reciproche fresche e spontanee che generano paesaggi sonori multiformi e inattesi.

Apertura biglietteria e porte: ore 21.00
Inizio concerti ore 21.45

Ingresso Riservato Soci
ARCI e UISP

Biglietto intero 13
con prenotazione posto 15

Biglietto intero
Eventi Speciali 15
con prenotazione posto 17

Ingresso gratuito under 25
(fino a esaurimento posti disponibili).
Con prenotazione posto 2

I biglietti si acquistano direttamente la sera dell’evento. Per prenotare in anticipo dei posti inviare una mail, entro e non oltre il venerdì, a:

info@pinocchiojazz.it 

La prenotazione sarà confermata via mail

Programma & organizzazione:
Daniele Sordi, Costanza Nocentini

Ufficio stampa & comunicazione
Daniele Sordi

Direzione logistica
Costanza Nocentini

Assistenza audio
Fonèn Suonoarte di Andrea Tamassia

Illustrazione
Francesco Chiacchio

Progetto grafico
Elena Degl’Innocenti

Pinocchio Jazz
Associazione Vie Nuove APS
Viale D. Giannotti 13, Firenze

info@pinocchiojazz.it 

tel055 683388